Mobvoi TicWatch Pro ufficiale: un display secondario per risparmiare batteria

Mobvoi TicWatch Pro ufficiale: un secondo display trasparente che permette di aumentare la durata della batteria

Se dovessimo scegliere un punto debole in assoluto fra i vari di Wear OS (ex Android Wear), sarebbe sicuramente la durata della batteria. La maggior parte dei dispositivi con sistema operativo Wear OS, infatti, dura a malapena un giorno e non ci sono molti produttori in grado di far fronte a questa annosa problematica. Mobvoi, tuttavia, sembra aver trovato una soluzione unica nel suo genere, con il suo prossimo TicWatch Pro.

Mobvoi non è di certo estranea al mondo Wear OS, che infatti avevamo già visto installato sui suoi due modelli TicWatch E e TicWatch S, economici ed affidabili, ed abbastanza popolari sul mercato, introdotti lo scorso anno. Con l'arrivo di TicWatch Pro, però, la lancetta della qualità si sposta a livello premium, ed anche dal punto di vista di consumo della batteria si sono fatti notevoli passi in avanti.

Annunciato sul sito web ufficiale dell'azienda quest'oggi, il Mobvoi TicWatch Pro promette molte cose ed un elevato grado di tecnologia, seppur rimanendo sotto la soglia dei 300 $. L'orologio offre la tecnologia NFC per Google Pay, un display OLED, e c'è persino la possibilità di un modulo LTE per gli Stati Uniti.

Ma la novità più interessante di TicWatch Pro viene dal display. Infatti Mobvoi ha abilmente ed intelligentemente posizionato un secondo display trasparente di tipo LCD FSTN (Film Super-twisted nematic) sopra a quello principale.

Mentre quello inferiore mostra l'interfaccia del sistema operativo Wear OS, quello superiore rimane trasparente (esattamente come negli orologi classici digitali) e si attiva solamente quando lo smartwatch è inutilizzato (riducendo di parecchio il consumo energetico).

I due schermi quindi non sono mai utilizzati in contemporanea: quando si vuole "risvegliare" lo smartwatch, lo schermo superiore si spegne e si attiva quello sottostante, rendendo possibile l’utilizzo di TicWatch Pro in maniera "normale". Viceversa, bloccando il dispositivo o lasciandolo inutilizzato, il display secondario si attiva, mostrando informazioni essenziali come l'orario e i dati del fitness (passi, ecc.). Il tutto per ottenere 2 giorni di autonomia dichiarati.

Per risparmiare ancora più batteria, il display secondario permette inoltre di attivare la "Essential Mode": in questo caso la parte di display con Wear OS si spegne completamente, e viene utilizzato solo il display superiore, ma l’orologio può ancora gestire funzioni smart, come ad esempio il conteggio dei passi o il battito cardiaco (alcune altre funzionalità verranno aggiunte in seguito). Se si vuole utilizzare funzioni per le quali serve Wear OS (come pagare con NFC o ricevere notifiche) bisogna attendere che il sistema si riaccenda (per questa operazione l’azienda indica un tempo stimato di circa un minuto).

Il lancio di quest'orologio è previsto per l'estate, ed il prezzo della versione non LTE dovrebbe attestarsi attorno ai 300 $.

Vota questo post